Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

Venerdì 27 gennaio, percorrendo il filo della memoria, gli alunni della II e III D della scuola secondaria di Acconia, preparati dall'insegnante Domenica De Marco, hanno ricostruito la vicenda vissuta da Liliana Segre, ex deportata nei campi di concentramento. Una storia che parte dal passaggio dalla vita normale di una bimba milanese, che vive tranquillamente e serenamente con la sua famiglia ebrea non praticante, famiglia composta di padre e nonni ( la mamma è morta quando lei aveva un anno), alla vita di chi deve rinunciare alla propria identità in quanto ebrea, consapevolezza che viene acquisita attraverso il dramma delle leggi razziali e attraverso l'esperienza della deportazione in un campo di concentramento e di sterminio, dal quale avrà la fortuna di uscire viva. Una storia che solo dopo tanti anni lei stessa riuscirà a raccontare e a testimoniare per sensibilizzare tutti, specie le giovani generazioni, a non dimenticare ma soprattutto a non essere indifferenti. E i nostri alunni si sono pienamente immedesimati nel dramma e nella sofferenza vissuti dalle vittime della Shoah, riuscendo a coinvolgere emotivamente tutti i presenti che non hanno potuto non riflettere sul senso di ingiustizia, violenza e non rispetto che queste storie testimoniano, ma che purtroppo la cronaca attuale ancora ci offre.